mercoledì 31 dicembre 2014

I Finizzi in Georgia

Non si conosce con precisione da quale regione d'Italia provenga la famiglia Finizzi. E' comunque certo che FINIZZI Ferdinando (Ferdinand Phinizy), iniziatore di questo fantastico percorso pionieristico sia nato a Parma nel 1760. Il giovane ha un infanzia tranquilla e serena sino quando la prematura morte di entrambi i genitori lo costringono a trasferirsi in Francia. Raggiunta l'età adulta si arruola tra le fila del reggimento delle truppe coloniali dell'esploratore La Fayette in procinto di partire per l'America. Giunto in nordamerica, Ferdinando, è impegnato nella guerra per le colonie americane e in parte nella guerra d'Indipendenza. Combatte in diverse occasioni contro l'esercito di occupazione inglese che utilizzando le tribù indiane alleate sconfina nei possedimenti francesi attaccando e distruggendo le fattorie dei coloni. E' una guerra sporca, dura ed aspra ma Ferdinando riesce a vendere cara la pelle e, alla fine del conflitto, si congeda con i gradi di capitano. Sposa una donna di Long Island e, in sua compagnia, si trasferisce nella contea di Wilkes in Georgia. In questo nuovo territorio “Captain Ferdinand”, così come lo chiamano nella regione del Long Creek s'impegna nella compravendita di grandi estensioni di terreni. Questo lavoro gli procura dei buoni risultati tanto che in breve tempo diviene uno dei più facoltosi uomini d'affari della regione. Si trasferisce a Lexington dove, impiegando parte dei suoi capitali , apre un grande emporio. Confortato dal successo della prima iniziativa, poco tempo dopo, apre nella città di Augusta sempre in Georgia un altro grande magazzino. Gli affari vanno a gonfie vele. Ferdinando, ha ormai fama di abile uomo d'affari e gode di ottimo prestigio. Gli agricoltori, i coloni, i cacciatori e gli avventurieri che passano per quelle terre sanno di potersi rifornire nei magazzini di Ferdinand Phinizy dove possono trovare tutto quello di cui hanno bisogno: tabacco, carne secca, badili, vanghe, armi e liquori. Ferdinando, intanto, ha avuto dal suo matrimonio ben cinque figli e proprio per dar sicurezza e tranquillità alla propria famiglia che si fa promotore di una coraggiosa iniziativa che gli vale l'ammirazione dei concittadini. A seguito delle continue scorrerie dei guerrieri indiani appartenenti alle tribù dei Cherokees, dei Creeks, dei Seminole e dei Chickasaw, Captain Ferdinand, organizza, a proprie spese, un compagnia di milizia cittadina. Rispolverando le vecchie nozioni militari acquisite durante il servizio nell'esercito francese, organizza una valida compagine armata che guida al successo contro le tribù ostili. L'impegno, il coraggio e il senso del dovere gli valgono i gradi di Maggiore della milizia. Nel 1793, si trasferisce nella Contea di Oglethorpe dove costruisce la dimora definitiva per la propria famiglia. In questa regione l'italiano muore nell'ottobre 1818. Le gesta, il coraggio e l'intraprendenza del pioniere Ferdinando Finizzi diventeranno un esempio per gli altri componenti della sua famiglia. Uno di questi è sicuramente FINIZZI Giovanni (John Phinizy). Si conosce poco della vita di questo pioniere anche se ha lasciato alcune evidenti tracce del suo passaggio nelle terre... continua

domenica 14 dicembre 2014

Canovas Sheriff

Raphael Bartolome Canova discende da una antica famiglia veneta ingaggiata dalla compagnia coloniale inglese del dr.Turnbull nel 1777 per bonificare e rendere fertili i territori della Florida. Questi coloni provenienti in gran parte dal Mediterraneo erano chiamati "Minorcans". Canova Bartolomeo Raffaele, nasce il 21 ottobre del 1821 a St. Augustine (FL). Non è nota la ragione per la quale il vecchio padre, Antonio Canova, abbia lasciato l'Italia ma è probabile che la forzata emigrazione sia stata causata da problemi di carattere politico-religioso. Bartolomeo, comunque è figlio del nuovo mondo e come tale vive in modo completo quello spirito d'avventura ed d'intraprendenza comune a tutti gli uomini dell'estrema frontiera. L'adolescenza di Bartolomeo è segnata dai duri ...continua